lunedì 31 maggio 2010

Bella Coppiola di saragoni


Questa bella coppia di pesci e' stata pescata con la tecnica dell'agguato utilizzando un fucile in legno do 90 cm.che ho realizzato 25 anni fa, esso Monta un elastico da '19 mm. circolare con archetto in dacron.Da notare la foto sul barbecue, le dimensioni del sarago grande sono circa 33 cm per un peso di 1,400 kg. quello "piccolo" pesa 900 g.La tecnica dell'agguato e' quella che piu' preferisco e a tutte le profondità alle quali riesco a scendere.Ci da la possibilità di occultarci e di arrivare a tiro dei pesci senza essere "sentiti" Ho trasmesso in questi anni,questa tecnica a tutti i miei allievi i quali spesso la attuano e con successo.

giovedì 27 maggio 2010

Il pallone segna sub,croce del subacqueo apneista


Un elemento fondamentale per la sicurezza in mare e' LA "BOA DI SEGNALAZIONE DI SUB IN IMMERSIONE".Essa deve essere sempre presente nella nostra sacca delle attrezzature,deve essere grande quanto basta ma con la BANDIERINA ROSSA E BANDA DIAGONALE BIANCA che sia ben visibile anche a distanza notevole e contro sole, questo particolare ci salvaguarda dai "navigatori della domenica" i quali spesso e volentieri la scambiano per un "segnale" di qualche rete o altro, provate a chiedere in giro quali devono essere le caratteristiche e i colori della boa segna sub... vi divertirete senz'altro.Poi ci sono molti apneisti che si possono definire"scienziati" i quali autocostruiscono improbabili boe utilizzando parabordi di barche dipingendoli di rosso,o pezzi di polistirolo variopinti, sempre ignorando che, non conta cosa galleggi, conta in realtà cosa svetta sul galleggiante, la bandiera appunto! Addirittura anni fa,conobbi un sub che aveva una muta con una bandiera dipinta sul cappuccio, somigliava piu' che ad uno strumento di segnalazione,ad un pallone da calcio... credetemi, come dice la cara vecchia massima"PREVENIRE E' MEGLIO CHE CURARE!"Prudenza mi raccomando!!

I DONI CHE IL MARE MI HA CONCESSO IERI SERA AL CALARE DEL SOLE


Ciao a tutti. Avete mai provato dopo una giornata di lavoro ad andare a pesca al calare del sole? E' una cosa meravigliosa, molto meglio e piu' rilassante di un massaggio sha-tzu o di una sauna...A quall'ora infatti, le barche dei terrestri rientrano a terra e l'unico rumore che sentirete è quello del vostro cuore unitamente all'aria che esce ed entra dal boccaglio.Gabbiani,cormorani e qualche occhiata che"spancia" in superficie,si aggiungeranno ai vostri rumori, dando origine al "suono del mondo", Esclusiva Melodia che pochi fortunati possono ascoltare e apprezzare. Con il silenzio e la calma inizia la "frenesia alimentare" infatti pesci di tutte le taglie si accostano per mangiare tranquilli. Dove ci sono pesci piccoli, ci sono anche pesci grandi!Tornerete a casa sicuramente con la cena, e se cosi' non fosse certamente tornerete rilassati e pronti ad affrontare una nuova giornata di lavoro.

martedì 25 maggio 2010

SINCOPE,SPETTRO DELL'APNEISTA.


La sincope anossica come si sa colpisce molti sub apneisti, questa si presenta Di seguito ad una apnea troppo prolungata e INASPETTATAMENTE E SENZA NESSUN PREAVVISO quando il subacqueo apneista eccede con L'IPERVENTILAZIONE. Studi recenti la hanno ribattezzata "black out" cioe' uno spengimento temporaneo di alcune funzioni vitali.Il nostro organismo infatti, quando riconosce un tasso di anidride carbonica eccessivo e nocivo per alcuni organi di vitale importanza per la nostra vita(cervello innanzi tutto)fa in modo che questi si "spengano" temporaneamente per poi di li a poco(5-8 minuti a temperature normali, fino a 20 minuti a temperature molto basse) riprendere quasi sempre autonomamente la loro funzione, Guardate attentamente i seguenti filmati su "YOU TUBE" I link sono:SAMBA IN PISCINA - FREEDIVING BLACK OUT OR SAMBA? - FREEDIVER BLACK OUT SURFACE VIDEO - STATIC APNEA AND BLACK OUT Noterete che il sincopato si riprende sempre da solo,senza ausilio di interventi di supporto respiratorio,ma solo Grazie ALLA PRESENZA DI UN COMPAGNO IN ACQUA CHE LO AIUTA.Ne parleremo abbondantemente se volete....

lunedì 24 maggio 2010

Dentice di 6,60 kg catturato a foce verde (lt)


Questa bella preda e' stata catturata nel mese di ottobre con la tecnica dell'aspetto. Erano le 6 del mattino,il era mare mosso e c'era molta corrente. La bestia era in caccia, mi senti' e si e' avvicinò per vedere e sentire cosa fossi....

venerdì 21 maggio 2010

Murena catturata con fucile arbalète da 56 cm.armato di fiocina


Questo pesce raggiunge dimensioni ragguardevoli(io stesso ne ho catturata una di ben 7,3 kg.)e' spesso snobbata da chef e spesso da pescatori sub, infatti il suo andamento ricorda chiaramente un serpente,che nell'immaginario collettivo e' l'animale da evitare.Gli antichi romani invece la pensavano diversamente,infatti per la festa di incoronazione di Giulio Cesare ne furono cucinate a migliaia, non c'era inperatore,console o semplice cittadino benestante, che non avessero nella loro villa al mare un MURENARIO,ancora oggi a Torre Astura ne esiste uno in perfetto stato di conservazione.Leggende metropolitane, volevano il MURENARIO come luogo di punizione ove gettare schiavi disubbidienti o amanti che parlavano troppo,ma cosi' non era, infatti le murene venivano trattate e curate come animali domestici,ingrassavano mangiando pesci o avanzi di cucina per poi essere pescate e cucinate.Vi rivelo una antica ricetta: PESCATE una murena di almeno 2 kg.pulitela e tagliate via testa e coda,(occhio ai denti che sono taglienti come lame)tagliatela a trancie di 2 cm.bagnatela nel latte e passatela immediatamente nella farina gialla da polenta,scaldate in una padella dell'olio quando la temperatura è giusta mettete a cuocere la murena,servite calda e croccante.PS: non dite subito ai vostri ospiti cosa stanno mangiando, date retta a me!

giovedì 20 maggio 2010

Coppia Di Wahoo Catturati da Albino


Un bel pò di tempo fa mi presenta in piscina Albino,un uomo timido e riservato che mi chiede informazioni sui miei corsi di pesca subacquea.Gli faccio una breve intervista sulle sue effettive capacita' e aspettative,alle mie domande risponde sempre con garbo ed educazione con la faccia di chi ha voglia di imparare.In questi lunghi mesi trascorsi in piscina e in mare mi sono reso conto che l'umilta' e la lealtà che contraddistiguono questa persona sono grandi, e sono grandi le sue capacita' di pescatore subacqueo. Egli ha molto da insegnare ai neofiti, TENETELO D'OCCHIO,vi trasmettera' senz'altro esperienza e conoscenza.

mercoledì 19 maggio 2010

Cefalo invernale catturato da Ferruccio


Questa preda e' abbastanza frequente nei nostri mari,di rado raggiunge pero' queste dimensioni,e' stata catturata nella zona del Circeo utilizzando la tecnica dell'agguato in acqua bassa,bravo Ferruccio!

Attenti A Quei Quattro!!


I nonnetti che si vedono in foto sono amici da piu' di 30 anni e hanno sempre condiviso la sola,unica,vera,sanguigna passione per la pesca subacquea e per le gare... (e' un dettaglio di poco conto la somma dei loro anni?Supera i 200!!)Eccoli Qua',sempre nello stesso punto di incontro, sempre pronti, sempre amici!Piero,Sandro,Pietro,Mario...

martedì 18 maggio 2010

Bellissimo esemplare di Cernia catturata in Sardegna

Bell'esemplare di Cernia catturata Da Giorgio in Sardegna con un arbalète da 75 cm.
Ricetta veloce per cucinare questo serranide.Primo piatto-Utilizzare la testa che e' molto saporita e procedere come segue: Scaldare in pentola Olio,Aglio,Sale,Peperoncino, Aggiungere polpa di pomodoro o passata di pomodoro,quando questa inizia a bollire aggiungere la testa della cernia. A cottura ultimata aggiungere le linguine o spaghetti ancora al dente(dopo aver tolto la testa dal sugo ovviamente) saltarli e servire. secondo piatto:Sfilettare le carni,Sminuzzarle e porle in un recipiente basso, spremere dei limoni sino a coprire la polpa,aggiungere odori a piacere e deporre in frigorifero per 2 ore,L'acido citrico fara' il suo "lavoro" cuocendola a puntino. Servire fredda come antipasto o secondo piatto...Buon appetito.

lunedì 17 maggio 2010

Bella Leccia presa a foce verde


Questa Leccia e' stata una preda occasionale catturata mentre cacciavo Saraghi,mi sono accorto della sua presenza mentre risalivo dal fondo con un fucile da 75 cm. caricato alla "prima tacca" Il pesce era fermo a mezz'acqua che mi osservava. Ho premuto il grilletto solo avendo la certezza di catturarlo, se avessi avuto dubbi sulla penetrazione dell'asta avrei certo desistito. E' MEGLIO UNA LECCIA VIVA E LIBERA, CHE UNA POVERA BESTIA AGONIZZANTE E DESTINATA ALLA MORTE...

venerdì 14 maggio 2010

Bellissima Coppiola di corvine


Bella Coppiola di corvine prese con un solo tiro.
E' questo un pesce che vive in branchi a profondita' accessibili,(mi e' capitato di catturarne anche a 6-8 metri di profondita')non e' necessario spingersi nel blu.
Ricetta per cucinare la corvina al forno: Pescare OVVIAMENTE una Corvina, pulirla e desquamarla,(la pulizia dei pesci e' consigliabile farla in mare, il pesce sara' piu' saporito e le sue interiora potranno essere mangiate da altri pesci)Una volta a casa accendere il forno a 180 gradi, pelare le patate e tagliarle a pezzetti, condire con olio,Timo,sale e infornare.Nel frattempo inumidire la corvina con olio e vino bianco, quando le patate saranno "dorate" aggiungere la corvina con tutto il suo intingolo(vino-olio) attendere 20 minuti circa e aggiungere una manciata di Olive di Gaeta...Sfornare servire e... Buon Appetito!
Ps:E' questo un piatto da RE destinato a pochi eletti,non troverete questo pesce in vendita in nessuna pescheria del mondo,e' quindi una esclusiva pietanza destinata ai cacciatori subacquei.NON CATTURATE ESEMPLARI INFERIORI A 500 GRAMMI, DATE LORO IL TEMPO DI RIPRODURSI!

Pescata a Latina,Agosto 2009 Dentice,ricciola,corvine,saraghi