martedì 29 giugno 2010

Io c'ero,ho visto.....

Tanti anni fa e siamo negli anni '70/80, a Latina eravamo veramente in pochi a praticare la pesca subacquea in apnea,era piu' una disciplina che uno sport."Ma chi ve lo fa fare?Ci dicevano i pescatori subacquei "bombolari", con le bombole e' piu' comodo e si prendono le cernie grandi,altro che saraghi e spigole!"Noi invece imperterriti continuavamo a soffrire prendendo schiaffi dalle onde e soffrendo il freddo a ogni uscita in mare,ovviamente a nuoto.Ci tuffavamo dalla punta del pontile della centrale nucleare di foce verde e puntavamo a nuoto verso il largo,pescavamo e tornavamo indietro,i piu' folli per uscire prima dall'acqua,si infilavano dentro le bocche di aspirazione d'acqua del pontile, acqua che aveva una corrente fortissima e, se non fosse stato per le "grate" di ferro necessarie per evitare che nulla arrivasse al "nocciòlo" della centrale, sarebbero finiti dentro e risputati fuori dopo qualche ora, annegati ovviamente.A me e' sempre mancato il pizzico di follìa che non garantisce un minimo di incolumità.Negli anni,dei vecchi "moschettieri" rimangono solo ricordi sbiaditi,e pochi capelli grigi.I migliori di noi: RUDY e RENATO sono morti in mare,SERGIO e' morto quest'anno.. gravi perdite di uomini veri, cavalieri d'altri tempi che vestivano la loro armatura di Neoprene e andavano ad affrontare il "Drago", Drago che era dentro di loro e che ogni volta sconfiggevano..Bei tempi quei tempi,me lo ricordo io, se lo ricordano RINO,PIERO,PIETRO,MARIO,VINCENZO,ALBINO e pochi altri che ancora praticano questa meravigliosa e unica disciplina, quando ci incontriamo e ci guardiamo negli occhi leggiamo ogni volta un senso di velata tristezza,la stessa velata tristezza che sentono dentro tutti coloro che dicono e SI dicono:"IO C'ERO...HO VISTO..."

ATTENZIONE,IN BASSO ALLA PAGINA TROVERETE UNA SCRITTA"post più vecchi" CLICCATE E GIRERETE OGNI VOLTA UNA NUOVA PAGINA

lunedì 28 giugno 2010






Ciao a tutti, oggi tratteremo un nodo imprtante per la nautica ma ancora piu' per il pescatore subacqueo in apnea,parliamo infatti del NODO BANDIERA.La sua caratteristica e' quella di poter unire saldamente cime di diverso diametro.Lo si usa per per sostituire l'archetto in acciaio di aggancio degli elastici,con un archetto in dynema o semplicemente in sagola.Se utilizzate una coppia di gomme con la "boccole filettate" che ospita un archetto in acciaio,una volta caricato il fucile noterete che le "boccole" degli stessi ,subito dopo lo sparo, faranno da "paracadute" frenando di un tot. per cento la corsa dell'asta.1)inserite nell'elastico un cappio con un nodino e serrare con un nodo "Parlato" seguire poi le istruzioni come da foto e... mirate bene e sbagliate poco.....

sabato 26 giugno 2010

LA SPIGOLA,CROCE E DELIZIA DELL'APNEISTA


Questa bella spigola e' stata pescata nella zona di foce verde con la tecnica dell'agguato/aspetto.La spigola e' un pesce assai imprevedibile,infatti la si puo' trovare ovunque e a tutte le profondita',non esiste una tecnica unica per insidiarla, laddove prima era deserto, dopo poche ore potrebbe pullulare di pesci di questa specie,se ne catturiamo una all'agguato o aspetto, il giorno seguente la si puo' trovare in tana.. insomma un autentico dilemma!
Ricetta per cucinare la spigola al sale: Pescare una spigola e pulirla in mare senza desquamarla,porla su un piatto da cottura o su una terrina da forno, ricoprirla completamente di sale grosso portare il forno a una temperatura di 180° cuocere per 20 min mezz'ora e sfornare, togliere tutto il sale che nel frattempo si e' solidificao e servire...UNA DELIZIA!!

lunedì 21 giugno 2010

Il "FAIR PLAY" tra pescatori sub apneisti...


Dopo tanti anni di pesca subacquea spesso in solitaria, ne ho viste di tutti i colori,ma la cosa più fastidiosa e' essere "marcato stretto" da qualcuno che pensa di fregarmi qualche pesce pescando proprio a pochi metri da me,magari mentre (dopo una delle mie alzatacce mattutine)sono rilassato, con acqua limpida e totale calma interiore.Credetemi, vedere arrivare uno o più gommoni che mi "puntano" letteralmente e' veramente fastidioso, non tanto per il fatto di precludermi la possibilità di prendere qualche pesce, quanto per la totale mancanza di educazione.Questa estate mentre pascavo su una secca poco al largo di foce verde,(erano le 6e30 del mattino)sento un ronzìo, era un gommone con 2 pescasubbi, questi due sgherri arrivano letteralmente a pochi metri da me e si tuffano simultaneamente procurando rumore e fuggi-fuggi generale tra i poveri pesci.Cercando di mantenere la calma esco dall'acqua e mi sposto di 3/400 metri,risultato? dopo pochi minuti arrivano il gatto e ..il gatto!Di nuovo!E cosi' per tutta la mattinata..Vi lascio immaginare il mio stato..Ho fatto loro uno sherzetto, ho ancòrato il gommone in una zona di fango, ho messo in acqua il pallone e ho atteso,appena questi si sono tuffati ho intrapreso una nuotatina a favore di corrente(per non facilitare loro il ritorno al gommone appunto) durante la quale me li sono tirati dietro, non ho preso nulla, ma il solo pensiero di questi due fessi che mi seguivano nella speranza di svelare "la tana segreta" sul fango, ancora oggi mi diverte!
La pesca subacquea e' un gesto non solo atletico, e' una forma di espressione interiore,il fatto di essere in mare con un senso di liberta' non ci deve far sentire LIBERI di fare ciò che ci dice la testa,Fair play dicono gli inglesi....educazione dico io.

giovedì 17 giugno 2010

Pesce Serra o:"SPINGOLO FRANCESE"(spigola francese)


Il PESCE SERRA e' oramai una preda frequente nei nostri mari, si trova praticamente ovunque e a tutte le profondita'.Esso pero' si accosta a terra al tramonto e vi staziona sino all'alba per cacciare le sue prede preferite in prevalenza Cefali.Si puo' insidiare con un fucile medio lungo armato di asta da 7 mm preferibilmente a doppia aletta, la sua reazione dopo essere stato colpito infatti, e' forte e violenta, questo porta alla lacerazione delle carni e al rischio di perdita e conseguente morte della povera bestia..Cucinatelo cosi: Prendete un pesce serra pulitelo come sempre in mare,tagliatelo a fette di 1-2cm.accendete la brace,ungetelo con olio e vino bianco e cuocete per pochi minuti, infatti l'eccessiva cottura, ne pregiudica la morbidezza e il sapore, servitelo caldo accompagnato da buon vino bianco..Buon appetito!PS:la scogliera che si nota sullo sfondo credo che tradisca posto segreto di Ferruccio...

mercoledì 16 giugno 2010


Ciao a tutti,oggi iniziamo un percorso che riguarda i nodi marinari,questi si differenziano dagli altri nodi per il fatto di essere veloci e facili da eseguire e altrettanto da sciogliere.Immaginatevi se,ormeggiati in un posto dove improvvisamente si alza il mare avrete bisogno di salpare immediatamente per metterVi in sicurezza, bene, con un nodo normale sarete fortunati ad avere un coltello che vi aiuti a "tagliare la corda" (e' da qui che nasce il detto "tagliare la corda")con un nodo ben eseguito invece, sarete rapidi ed efficaci.questa e' la gassa d'amante,utile per molte soluzioni e in particolare per l'attracco...Si Forma un anello sul dormiente-si esegue una volta con il corrente formando l'occhio e si inserisce da sotto nell'anello-Si passa il corrente dietro il dormiente e si inserisce ancora nell'anello-Con la mano destra si tengono il corrente e la gassa mentre con la sinistra si tira il dormiente stringendo così il nodo...

CHI PRENDE IL MARE A SPUTI IN FACCIA..


Ieri mentre girovagavo nello sconfinato mondo di youtube mi sono imbattuto in un video scandaloso intitolato "APNEA 2ORE DI PESCA" Una vera vergogna,guardatelo!Si vedono tre individui(l'autore e capo della cricca si chiama "Raffymar76",non ho problemi a denunciare la cosa e ci metto la mia faccia)Come dicevo si vedono tre individui che espongono i loro carnieri con la faccia degli eroi dallo sguardo duro e fiero,tornati dalla guerra con un bottino di tutto rispetto, decine di polpetti che vanno dai 50 grammi ai 100 grammi,(si, perche' per molti "apneisti pescasubbi" non conta se un polpo pesa 1 kg. o per raggiungere lo stesso peso di polpi ce ne voglio 15/20, e poi: stelle marine,pesciotti di 50 grammi e mi pare, pure una pinna nobilis,che ci faranno con tutto questo ben di DIO?Di sicuro dopo il video della mega pescata passeranno al bar del quartiere,dove di certo verranno coperti di gloria...Tutto questo e' uno schifo e la pensano come me anche decine di altre persone che hanno visto il video e sul quale hanno postato commenti adeguati... che dire?Io ho scritto la mia, invitando le istituzioni a fare qualche cosa, lo sterminio deve finire,la devono finire coloro che pescano con migliaia di ami e coffe fuorilegge, la devono finire i "cianciolari" che con le reti in poca acqua sterminano tutto,la devono finire le societa' di pesca subacquea con le gare sociali domenicali alle quali partecipano anche neofiti che anziche' essere presi per mano e istruiti, vengono autorizzati a sparare a tutto.La devono finire, spero che il mare si vendichi e lo faccia in maniera adeguata...

lunedì 14 giugno 2010

CAMPIONATO REGIONALE 2010 LATINA,TROFEO CITTA' DI LATINA




Si è svolto domenica 13 Giugno il campionato regionale di pesca subacquea unitamente al trofeo "Città di Latina" due gare in una sola giornata.Queste due Kermesse sono oramai un appuntamento fisso per tutte le societa' sportive che contano,sia del territorio regionale che nazionale. 30 le squadre partecipanti per un totale di ben 90 atleti.Ovviamente anche la nostra squadra era presente con:Sandro,Ferruccio e Giorgio Arcieli(per cosi' dire"tutto in famiglia")La gara e' andata bene ma con un pò di amarezza, infatti il meritato terzo posto ci sta benissimo, ma se il sottoscritto non avesse fatto tre o quattro sciocchezze, avremmo stravinto.Appena dato il via,ci siamo recati su un segnale che conosco da anni e sul quale ho scovato spesso bei pesci,in prevalenza corpulenti saraghi.In acqua io e Ferruccio, ho iniziato a fare qualche aspetto ad una profondita' di circa 8 metri impugnando una arma "lunga"e i saraghi c'erano eccome!Ne ho avuti un paio a "tiro" ma dietro intravedevo dei pesci di peso superiore e non ho quindi sparato, il passaggio in velocità sulla mia testa, del gommone dell'organizzazione, ha vanificato tutto facendoli fuggire a pinne levate!Ci siamo spostati di 300 mt. circa su un altro segnale dove mi sono visto sfilare davanti il fucile un enorme sarago che mi ha beffato.Intanto Ferruccio sommozzava e lamentava la scarsita' di pesci, ci siamo spostati ancora su una tana che mi ha dato soddisfazioni in passato,dentro vi era un sarago che ho stimato di 1200kg. Gli ho sparato con un fucile da 75 cm. ma evidentemente era piu' lontano di quanto io stesso avevo stimato e quindi anche più grosso.Siamo risaliti in gommone e dopo 2 ore ancora non avevamo un pesce in carniere.Abbiamo deciso di visitare una bella zona che era poco lontana sui 10-12 mt.di profondità ma eravamo perplessi,infatti sulle stessa c'erano 8-10 gommoni che stazionavano con molti atleti in acqua,ci abbiamo provato lo stesso e abbiamo catturato una enorme corvina di 1800 kg.E due saraghi di circa 1/2 kg l'uno,da lì siamo andati a pescare "fuori" cioè ad una profondita' un pochino più impegnativa e dove c'e' una tana che conosco,ho dato il cambio a Giorgio e li' ha avvistato un altro enorme corvo che però non ha sparato a causa del fucile inadeguato,ci siamo spostati di nuovo e abbiamo fatto "intanare" un gruppo di saraghi in una fortezza però inespugnabile e, mentre cercavamo gli stessi, abbiamo catturato un enorme Tordo verde di 1300kg. appena salpato l'ultimo pesce e' suonata la sirena di fine gara(che purtroppo e' stata di 4 ore a differenza delle 5 ore delle edizioni precedenti,Sig!..)L'ago della bilancia ci ha fatto classificare terzi assoluti preceduti da nomi famosi, ma seguiti da altrettanti nomi famosi ed ex nazionali....Cha dire? ALLA PROSSIMA!!

sabato 12 giugno 2010

IL DIAFRAMMA E LE SUE FUNZIONI(da "apnea sardegna")

Il muscolo del diaframma svolge un lavoro fondamentale nella respirazione. Il primo ed efficace allenamento di questo muscolo è più mentale che fisico. Abituarsi ad utilizzarlo il più spesso possibile anche durante la vita quotidiana è una buona abitudine. In ogni momento che riterremo opportuno possiamo fare un controllo della nostra respirazione e del movimento di tale muscolo. Molto valido anche come rilassamento sarà concentrarsi sulla respirazione diaframmatica subito prima di dormire. A livello fisico si può migliorare le capacità del diaframma lavorando direttamente su di esso e sui muscoli addominali.
Un esercizio valido per lavorare sul diaframma sarà posizionandoci supini a terra con le gambe leggermente piegate. Appoggiare una mano sul diaframma (tra la fine dello sterno e l'ombelico) ed una sul torace per sentire i movimenti dei muscoli. Se si muove la mano in basso e quella in alto sta ferma, vuol dire che stiamo facendo una respirazione diaframmatica corretta.
Oltre al miglioramento delle capacità di tale muscolo, si potrà imparare a sentirne i movimenti e capire come sfruttarli al meglio. Successivamente si potrà passare ad esercizi più complessi, respirando alternativamente con il solo diaframma o con il solo torace. Poi potremmo combinare i due movimenti facendo una respirazione completa, partendo dal basso inspirando con il diaframma e completando con il torace. Per l'espirazione si procederà in ordine inverso, partendo dall'alto ed espirando prima con il torace e poi col diaframma. Noteremo che durante la prima fase dell'espirazione è difficile muovere solo il torace. Con la pratica si acquista sempre maggior padronanza di questi movimenti. Gli allenamenti dei muscoli addominali adiacenti al diaframma, consistono in tutte quelle tipologie di allenamenti addominali della parte alta. Sempre supini a terra con le gambe piegate, si appoggia le mani dietro alla testa e si esegue delle contrazioni con il busto verso le ginocchia. I movimenti devo essere lenti e corti, privilegiando la contrazione della parte alta dei muscoli addominali. Esercizi per la gabbia toracica. Come abbiamo detto, la gabbia toracica conviene sfruttarla esclusivamente per riempire al massimo i polmoni nell'ultima inspirazione. I muscoli interessati sono principalmente quelli intercostali, pettorali e dorsali. I metodi di allenamento di questi muscoli sono quelli tradizionali che si possono attuare sia in palestra che durante altre attività o semplicemente a corpo libero. Conviene comunque ricordare che i muscoli di un subacqueo devono essere preferibilmente tonici ed elastici. La differenza che passa in termini di dilatazione della cassa toracica tra un muscolo tonico ed elastico ed uno "pompato" è minima. E' invece evidente la differenza di consumo di ossigeno. Elasticità polmonare. L'elasticità dei polmoni e la capacità degli alveoli a trattenere ossigeno è determinata da vari fattori ed è di fondamentale importanza per un apneista ma anche per qualunque altro sportivo. Una buona elasticità polmonare consente di sviluppare una capacità inspiratoria superiore. Incidono molti fattori esterni e personali. Il fumo visto sotto il profilo dell'apnea, occlude in parte le capacità alveolari e riduce l'elasticità polmonare. Anche i lavori in ambienti dove si respirano sostanze particolari non agevola tali funzioni. Chi ha patologie relative all'apparato respiratorio è ovviamente svantaggiato, ma spesso l'allenamento e l'apnea aiutano a migliorare.
Qualunque attività sportiva e fisica di buona intensità, fatta prevalentemente all'aperto aiuta ad aumentare le proprie capacità di elasticità polmonare. Corsa, bicicletta, tennis e altro posso essere ottimi allenamenti per un miglioramento dell'elasticità polmonare ma anche di altri fattori. L'attività specifica è comunque uno dei migliori metodi da utilizzare. Da studi effettuati su vari tipi di subacquei, infatti, è stato accertato che nella media l'apneista ed in particolare il pescatore subacqueo, ha un'elasticità polmonare ed una capacità inspiratoria superiore sia ad un subacqueo che s'immerge con autorespiratore, che ad uno sportivo generico. Le cause principali sono da collegare al fatto che un pescatore subacqueo durante l'arco di una battuta effettua numerose discese e quindi abitua la sua struttura respiratoria a continui movimenti di espirazione ed inspirazione. Abbinando tali dati al fatto che un pescatore subacqueo pratica un'attività comunque intensa e prolungata, i suoi alveoli polmonari sono abituati a scambi frequenti che agevolano l'elasticità polmonare.

giovedì 10 giugno 2010

Bel pesce catturato nel BLU......


Questo bel pesce e' stato catturato da Albino in una zona a lui nota,Molto profonda e dove serve un po' di pelo sullo stomaco( e indiscusse capacita' subacquatiche)Albino mi ha insegnato a portare sempre un limone a bordo in modo da poter sfilettare subito il pesce e gustarlo freschissimo....Grazie per questa dritta a nome di tutti!

mercoledì 9 giugno 2010

Compensazione,questa S-conosciuta........


Oggi parliamo della compensazione dei timpani.Questa -come tutti sanno- se non applicata correttamente,puo' causare danni irreversibili alle membrane timpaniche, come si evince dal grafico allegato, il timpano e' a meta' strada tra l'orecchio esterno e quello interno, ha un compito delicato e per questo va rispettato e protetto. Quindi applicare una leggera compensazione prima di effettuare la capovolta o farlo appena effettuata.Se durante la discesa abbiamo avvistato una cernia o un pesce "facile" e non riusciamo a compensare bene, fermiamoci e risaliamo, infatti potrebbero essere occlusi dal muco alcuni passaggi d'aria e, se insistiamo, questi verranno inevitabilmente invasi dal muco stesso, pregiudicandoci la pescata o addirittura la stagione di pesca.Quando usciamo dall'acqua asciughiamo BENE le orecchie,altrimenti potrebbero svilupparsi dei funghi o delle pruriginose micosi.

martedì 8 giugno 2010

Leccia catturata all'agguato/aspetto, ad una profondita' di 9 mt.


Questo bel pesce lo ho catturato durante una delle mie battute di pesca, all'alba e in un posto "segreto".Come fare per ritrovare le zone scovate in precedenza per caso e senza disporre di apparecchiature elettroniche?(gps satellitare)Semplice! si usa la natura,il sistema e' facile, basta osservare attentamente la costa, essa offre punti fissi(alberi,antenne,montagne, caseggiati e altro) basta creare due allineamenti che so, una casa sovrastata da un albero a destra, e un punto della montagna ben visibile che sovrasta una roccia presente sul litorale a sinistra(non fate come il grande campione del mondo Mazzarri che in passato,durante la preparazione di un campionato del mondo in spagna,ha preso i riferimenti con una grande casa bianca sulla costa, bene, il giorno della gara la casa non c'era piu'! Era un..TIR!!)segnate su un quadernetto queste mire, la profondita',il tipo di fondale e date un nome al posto(se ci avete catturato una leccia, chiamatelo la "secca della leccia" sara' piu' facile ritrovarla sfogliando il vostro quadernetto...)Buona giornata!

lunedì 7 giugno 2010

SSSSTT.....Silenzio, parla la natura....

video
Ecco, ho indossato la muta e controllato la maschera.Le armi sono pronte ed affilate,ho indossato i piombi.Il mio cuore batte con regolarità senza tradire emozione, che pure ogni volta è tanta e mi assale...Mi godo gli ultimi momenti da terrestre.L'aria e lo sciabordìo delle onde sulla carena del gommone, emettono un suono meraviglioso..Ora però vado, devo.Sono pronto, entro nel mondo del silenzio, nel mare, nel mio mare....

venerdì 4 giugno 2010

Inizio della stagione di pesca subacquea: dubbi e soluzioni..


E' finalmente iniziata la stagione estiva che per molti di Noi significa PESCA SUBACQUEA.In questa mia,Piccole regole da seguire per non incorrere in brutte sorprese che possano rovinare la nostra prima battuta di pesca dell'anno.
Innanzi tutto, verificare se la muta e' integra o se ci sono scollamenti e crepe che possano creare fastidiosi trafilaggi di acqua,controllare le pinne e in particolare modo le scarpette,queste infatti se non risciacquate bene con acqua dolce, a lungo andare tendono a spaccarsi e lo fanno mentre le calziamoe senza preavviso(per prudenza ne tengo sempre una di scorta nella sacca) verificare il cinghiolo della maschera e il corrugato del boccaglio, se la cintura dei piombi e' integra o ha tagli o crepe,smontate completamente la torcia e ungete con grasso apposito la guarnizione di tenuta,Ovviamente il pallone merita una attenzione particolare visto che non deve essere bucato, il parcheggio invernale potrebbe averlo rovinato, provvedete con "acquasure"piccolo tubetto miracoloso che tutto ripara...Infine controllate il fucile.Verificate lo sgancio dell'asta che sia dolce ed efficace, spruzzate se serve un pochino di antiossidante(anche in questo caso tengo sempre un doppio fucile nella sacca, non si sa mai...)Bene, se tutto quadra non vi resta che attendere l'alba del grande giorno, ma se cosi' non fosse provvedete!Per i ricambi, rivolgetevi a PASSIONE BLU dove troverete due amici(Giorgio Michele Grande apneista e campione in questa disciplina e Fabio,calmo e saggio consigliere) che vi potranno fornire supporto tecnico(gratis) e ricambi adeguati, dite che vi manda Sandro del cs apnealatina, avrete un trattamento speciale..Credo che sia tutto.. che dire? Buona caccia e,(Diceva mia madre quando a 12 anni me ne andavo a pesca)"ricorda, in mare non vi sono taverne"! Come aveva ragione!Prudenza mi raccomando...

giovedì 3 giugno 2010

Super-pescata mattutina di beneficienza...


Questo bel carniere e' stato realizzato qualche anno fa All'alba,nelle acque di Latina(il posto ovviamente e' strettamente segreto) Si notano Spigole, Muggini e un bel Saragone.La tecnica usata e' l'aspetto misto all'agguato e fucili variano da 75 cm. a 110 cm. ad elastico autocostruiti.
ps: TUTTO IL PESCATO E' STATO DEVOLUTO IN BENEFICIENZA ALLA COMUNITA' DI B.go SABOTINO(lt).

mercoledì 2 giugno 2010

SPETTACOLO MOZZAFIATO!!


Questi colori sono Ogni volta più belli, Non ve ne e' uno solo,tutti sono il Risultato di una miscela artatamente creata da DIO E sono in continua evoluzione.E' uno spettacolo Ogni volta unico che on concede Repliche.Ogni ALBA e' piu' beLLa della precedente...Altro che LEONARDO DA VINCI..Potrete godere di questo bel quadro solo con una alzataccia mattutina e considerare che molti nostri simili a quell'ora stanno rientrando a casa dopo una notte in discoteca o altro..Chi e' il piu' fortunato?Provare per credere!!